Navigazione – Mappa del sito
IV. Panoramiche
15/ Area post jugoslava 2015

Miloš Ković (a cura di), Srbi 1903-1914. Istorija ideja

I serbi 1903-1914. Storia delle idee
Fabio Giomi
Riferimento/i:

Miloš Ković (a cura di), Srbi 1903-1914. Istorija ideja, Beograd, Clio, 2015, 861 pp.

Testo integrale

Miloš KOVIĆ (a cura di), Srbi 1903-1914. Istorija ideja, Beograd, Clio, 2015, 861 pp.Visualizza l'immagine
Crediti : Miloš KOVIĆ (a cura di), Srbi 1903-1914. Istorija ideja, Beograd, Clio, 2015, 861 pp.

1Il volume curato da Miloš Ković, storico della facoltà di Filosofia di Belgrado, ha un obiettivo ambizioso: offrire uno spaccato delle principali culture politiche che circolavano nell’élite serba durante il regno di Petar I Karađorđević. Il periodo che va dal 1903, anno di insediamento del nuovo re, allo scoppio della Grande Guerra rappresenta un momento di estrema importanza per la storia di questo paese, caratterizzato da nuove alleanze internazionali, dalla fiducia in una imminente unificazione nazionale e in una progressiva liberalizzazione della vita politica. Mai come in questo periodo l’élite serba si è sentita in contatto con le idee che venivano da “fuori”, in particolare dall’Europa occidentale e dalla Russia. Il volume è strutturato in due sezioni, la prima dedicata alle culture politiche che circolavano nello spazio pubblico serbo, e la seconda consacrata alle personalità che hanno contribuito ad elaborarle, arricchirle e diffonderle. L’obiettivo, reso esplicito nell’introduzione, è quello di scrivere una storia delle idee della nazione serba. È interessante notare come – segno dei tempi! – i capitoli più lunghi siano dedicati a idee come “democrazia” (116 pagine) e “liberalismo” (49 pagine), che il “femminismo” (29 pagine) entri a pieno titolo fra le culture politiche strutturanti dell’epoca, e che lo “jugoslavismo” abbia ormai un posto tutto sommato ridotto (10 pagine). La seconda parte, quella legata alle personalità, ha certamente il limite di includere – ancora! – solo uomini fra le grandi figure nazionali, ignorando le donne che proprio in quel periodo erano sempre più visibili nello spazio pubblico. Un tratto positivo è quello di considerare anche personalità che vivevano al di fuori dei confini dello stato, come Nikola Tesla, mostrando come la storia delle idee serba diventi intelligibile solo se inclusa in spazi di circolazione più vasti.

Inizio pagina

Per citare questo articolo

Riferimento elettronico

Fabio Giomi, « Miloš Ković (a cura di), Srbi 1903-1914. Istorija ideja », Diacronie [Online], N° 28, 4 | 2016, Messo online il 29 dicembre 2016, consultato il 19 settembre 2017. URL : http://diacronie.revues.org/4405

Inizio pagina

Autore

Fabio Giomi

Fabio Giomi (CNRS) è ricercatore presso il Centre d’Études Turques, Ottomanes, Balkaniques et Centrasiatiques (CNRS, EHESS, Collège de France) a Parigi. Si occupa di storia sociale, culturale e politica dello spazio jugoslavo dalla fine del XIX alla metà del XX secolo.
URL: < http://www.studistorici.com/progett/autori/#Giomi >

Articoli dello stesso autore

Inizio pagina

Diritti d'autore

Creative Commons License

Creative Commons License

Gli articoli di «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.5). Possono essere riprodotti a patto di citarne l’autore e la fonte originaria, di non modificarne i contenuti e di non usarli per fini commerciali. La citazione di estratti è comunque sempre autorizzata, nei limiti previsti dalla legge.

 



The works by «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» are published under a Creative Commons Licence (CC BY-NC-ND 2.5). They can be distributed on the condition that you attribute the work to the author and licensor, you do not modify the original contents and you do not use them for commercial purposes. The quotation of excerpts however is always allowed, in accordance with the law.

Inizio pagina
  • Revues.org