Navigazione – Mappa del sito
IV. Panoramiche
23/ Romania 2015

Dragoş Petrescu, Entangled Revolutions. The Breakdown of the Communist Regimes in East-Central Europe

Francesco Zavatti
Riferimento/i:

Dragoş Petrescu, Entangled Revolutions. The Breakdown of the Communist Regimes in East-Central Europe, Bucarest, Editura Enciclopedică, 2014, 438 pp.

Testo integrale

Dragoş PETRESCU, Entangled Revolutions. The Breakdown of the Communist Regimes in East-Central Europe, Bucarest, Editura Enciclopedică, 2014, 438 pp.Visualizza l'immagine
Crediti : Dragoş PETRESCU, Entangled Revolutions. The Breakdown of the Communist Regimes in East-Central Europe, Bucarest, Editura Enciclopedică, 2014, 438 pp.

1Perché i regimi comunisti dell’Est europeo sono caduti tutti nel 1989? Perché in quell’ordine e perché le rivoluzioni furono pacifiche, con l’eccezione della Romania? Dragos Petrescu spiega: fattori strutturali (la stagnante economia, la decadenza ideologica), fattori congiunturali (il Vaticano, Reagan e Gorbachev) e culture politiche nazionali sono state le principali cause della fine dei regimi comunisti. Dopo il lungo e dettagliato capitolo metodologico, Petrescu propone la sua analisi sulle rivoluzioni in Polonia, Ungheria, Repubblica Democratica Tedesca, Cecoslovacchia, Bulgaria, Romania. Secondo Petrescu, ci sono state tre configurazioni che hanno legato il monolitismo comunista all’opposizione della società e che sono state il principale motivo delle rivoluzioni: in Polonia ed Ungheria, il frazionismo delle élite politiche ha causato “rivoluzioni negoziate”; in Cecoslovacchia e nella Repubblica Democratica Tedesca il monolitismo del potere ha causato rivoluzioni non negoziate, ma pacifiche, e un colpo di stato supportato da mobilitazione popolare (in Bulgaria); il terzo caso, che si limita alla Romania, è quello di un monolitismo partitico e repressivo al quale un’opposizione non strutturata ha deciso di ribellarsi. Il volume di Petrescu è un ottimo contributo volto a comprendere un momento chiave per la storia recente della regione (e per la sua comprensione a livello internazionale, visto che la casa editrice romena ha deciso di pubblicarlo in lingua inglese).

Inizio pagina

Per citare questo articolo

Riferimento elettronico

Francesco Zavatti, « Dragoş Petrescu, Entangled Revolutions. The Breakdown of the Communist Regimes in East-Central Europe », Diacronie [Online], N° 28, 4 | 2016, Messo online il 29 dicembre 2016, consultato il 19 settembre 2017. URL : http://diacronie.revues.org/4586

Inizio pagina

Autore

Francesco Zavatti

Francesco Zavatti (1982) ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia presso il Centre for Baltic and East European Studies della Södertörn University, Svezia. Si è laureato in storia (magna cum laude) presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia con una tesi dal titolo Storiografia e Nazionalismo nella Romania di Ceauşescu. Nel periodo 2008-2011, ha collaborato a progetti educativi ed editoriali con l’Istituto della Resistenza e della Storia Contemporanea di Modena. È stato insignito nel 2010 di una borsa di studio da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena per condurre un progetto di carattere storico sull’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra, culminati con la pubblicazione di una monografia Mutilati ed invalidi di guerra: una storia politica. Il caso modenese (Milano, Unicopli, 2011) e una mostra itinerante. Nel 2012, ha ricevuto una borsa di studio dalla Helge Axelsson Johnsons Stiftelsen (Svezia) per condurre ricerche archivistiche nell’Europa dell’Est, nell’ambito del suo dottorato. Ha pubblicato la sua seconda monografia, Comunisti per caso (Reggio Emilia, Mimesis, 2014).
URL: < http://www.studistorici.com/2014/01/06/francesco-zavatti/ >

Articoli dello stesso autore

Inizio pagina

Diritti d'autore

Creative Commons License

Creative Commons License

Gli articoli di «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.5). Possono essere riprodotti a patto di citarne l’autore e la fonte originaria, di non modificarne i contenuti e di non usarli per fini commerciali. La citazione di estratti è comunque sempre autorizzata, nei limiti previsti dalla legge.

 



The works by «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» are published under a Creative Commons Licence (CC BY-NC-ND 2.5). They can be distributed on the condition that you attribute the work to the author and licensor, you do not modify the original contents and you do not use them for commercial purposes. The quotation of excerpts however is always allowed, in accordance with the law.

Inizio pagina
  • Revues.org