Navigazione – Mappa del sito
IV. Panoramiche
25/ USA 2015

Peter Burke, What is the history of knowledge?

Swen Steinberg
Traduzione di Alessandro Salvador
Riferimento/i:

Peter Burke, What is the history of knowledge?, Cambridge-Malden, Polity Press, 2015, 160 pp.

Testo integrale

Peter BURKE, What is the history of knowledge?, Cambridge-Malden, Polity Press, 2015, 160 pp.Visualizza l'immagine
Crediti : Peter BURKE, What is the history of knowledge?, Cambridge-Malden, Polity Press, 2015, 160 pp.
  • 1 BURKE, Peter, A social history of knowledge: from Gutenberg to Diderot, Cambridge-Malden, Polity Pr (...)
  • 2 BURKE, Peter, What is the history of knowledge?, Cambridge-Malden, Polity Press – Blackwell Publish (...)

1Peter Burke, che con la sua opera Social History of Knowledge1, ha, in passato, offerto contributi essenziali per riorientare in termini storiografici le scienze umane e sociali, offre, con questo lavoro introduttivo, molto più che semplici approcci e metodi per la ancora giovane storia della conoscenza. Egli ne indica anche le fondamenta e i suoi sviluppi storici, che sono connessi a sociologi come Max Weber o Karl Mannheim e con gli approcci alla sociologia della conoscenza. La focalizzazione della storia della conoscenza, che prende in considerazione specifici patrimoni, i loro sviluppi, le distribuzioni e le modifiche, ricevette impulsi fondamentali dai dibattiti, occorsi negli anni Novanta, sulle moderne società del sapere e prende le distanze da una storia della conoscenza classica, orientata alle istituzioni, e dalla storia intellettuale, concentrata sulle persone. Dopo una breve introduzione sulla concettualizzazione storiografica della conoscenza, Burke presenta nel secondo capitolo i concetti principali: l’autorità e il monopolio della conoscenza, l’innovazione e l’interdisciplinarietà, gli ordini e le pratiche della conoscenza, il sapere situazionale ed estorto e, infine, il regime dell’ignoranza negli sviluppi consecutivi della conoscenza. Nel capitolo tre, Burke presenta le forme del sapere, differenziando le conoscenze collettanee (gathering knowledges), le conoscenze analitiche (analysing knowledges), le conoscenze diffuse (disseminating knowledges) e le conoscenze applicative (employing knowledges). Queste forme del sapere vengono quindi collocate in una prospettiva storica ossia fatte risalire ad essa. Nell’ultimo capitolo vengono trattati, quindi, i problemi e le prospettive della storia della conoscenza. Una cronologia e una bibliografia essenziale completano un volume molto leggibile e semplice da consultare grazie all’indice analitico. Burke argomenta infine in modo convincente che, in una prospettiva a lungo termine, una storia della conoscenza può offrire nuove strade in ottica globale o transnazionale fintanto che vengano prese in considerazione le conoscenze in movimento (knowledge on the move2) o che ci si focalizzi sui produttori della conoscenza al di là della scienza e con l’aiuto di categorie moderne (ad esempio gli aspetti di genere).

Inizio pagina

Note

1 BURKE, Peter, A social history of knowledge: from Gutenberg to Diderot, Cambridge-Malden, Polity Press – Blackwell Publishers, 2000.

2 BURKE, Peter, What is the history of knowledge?, Cambridge-Malden, Polity Press – Blackwell Publishers, 2015, p. 123.

Inizio pagina

Per citare questo articolo

Riferimento elettronico

Swen Steinberg, « Peter Burke, What is the history of knowledge? », Diacronie [Online], N° 28, 4 | 2016, Messo online il 29 dicembre 2016, consultato il 28 maggio 2017. URL : http://diacronie.revues.org/4627

Inizio pagina

Autore

Swen Steinberg

Swen Steinberg, storico, è professore associato in storia regionale alla Technische Universität di Dresda. Da ottobre 2014 fino a ottobre 2016 è ricercatore ospite presso la University of California Los Angeles con un finanziamento post-dottorale della Deutsche Forschungsgemeinschaft sul tema: Una storia transnazionale della conoscenza. Montagne, foreste e miniere tra Europa e America, 1760-1960. I suoi interessi di ricerca sono le concezioni dell’Economia del cultura, le trasformazioni economiche, la storia della conoscenza e gli studi sugli esuli. Ha pubblicato diversi libri e articoli su questi temi. Attualmente sta lavorando ad una analisi delle reti di giornalisti tedeschi esiliati in Cecoslovacchia (per «Metropol», «Berlin») e all’edizione dei carteggi di Kurt Eisner.
URL: < http://www.studistorici.com/progett/autori/#Steinberg >

Articoli dello stesso autore

Inizio pagina

Diritti d'autore

Creative Commons License

Creative Commons License

Gli articoli di «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.5). Possono essere riprodotti a patto di citarne l’autore e la fonte originaria, di non modificarne i contenuti e di non usarli per fini commerciali. La citazione di estratti è comunque sempre autorizzata, nei limiti previsti dalla legge.

 



The works by «Diacronie. Studi di Storia Contemporanea» are published under a Creative Commons Licence (CC BY-NC-ND 2.5). They can be distributed on the condition that you attribute the work to the author and licensor, you do not modify the original contents and you do not use them for commercial purposes. The quotation of excerpts however is always allowed, in accordance with the law.

Inizio pagina
  • Revues.org